Roma - 15/04/2015
Incontro bilaterale Italia-Croazia
Affrontati i temi energetici d'interesse
Torna alla pagina precedente

Mercoledì 15 Aprile u.s. ha avuto luogo un incontro bilaterale tra le delegazioni di Italia e Croazia presso i locali della Direzione Generale per le Risorse Minerarie ed Energetiche.
L'Italia è stata rappresentata dal Direttore Generale, ing. Franco Terlizzese, dal Gabinetto del Ministro e dalla Direzione Generale per la sicurezza dell’approvvigionamento e le infrastrutture energetiche, presente anche Terna.
La delegazione croata è stata guidata dal Vice Ministro dell'Economia, Alen Leveric, con funzionari di quel ministero, dell'Ambasciata croata a Roma, con il Presidente del Board della Agenzia Croata per gli Idrocarburi.
Sono stati affrontati temi legati agli eccellenti rapporti tra i due Paesi in materia di energia, con un focus particolare sugli sviluppi connessi alle attività upstream in mare e sull'interconnessione elettrica di Terna "HVDC 500 kV Italia-Montenegro".
Il meeting, svoltosi in un clima di grande cooperazione, è stato altamente proficuo. Difatti, le delegazioni dei 2 Paesi si sono pienamente accordate sulla opportunità di lavorare sin dalle prossime settimane a un protocollo di intenti per la creazione di una piattaforma comune di dati e per coordinare le iniziative dei due Paesi in materia di sicurezza, anche ambientale, delle attività in mare.
Il protocollo servirà ad accelerare e intensificare lo scambio di informazioni e dei dati tecnici sulla conduzione delle attività di esplorazione e produzione in Adriatico per rafforzare, come previsto dalla Direttiva 2013/30/UE, l'impianto dell'attuale piano di prevenzione delle emergenze e il coordinamento tra i due Paesi in materia di preparazione, risposta e gestione delle emergenze.
L'occasione sarà anche quella di disegnare una prospettiva comune per il recepimento della legislazione comunitaria sull'upstream e per la ratifica del Protocollo Offshore, associato alla Convenzione di Barcellona.
Inoltre, la delegazione croata ha reso noto che nei prossimi giorni il governo di Zagabria sbloccherà il rilascio del nullaosta relativo alla realizzazione dell'interconnessione elettrica Italia-Montenegro nella porzione ricadente nelle acque di interesse croato.