Ginevra - 24/04/2018
DGS-UNMIG e ISPRA alle Nazioni Unite per la classificazione delle risorse
Nona sessione del Gruppo di esperti sulla classificazione delle risorse della Commissione Economica per l'Europa delle Nazioni Unite
Torna alla pagina precedente

Ginevra, Svizzera, 24-27 Aprile 2018.
Una delegazione italiana formata da rappresentanti della Direzione Generale per la Sicurezza - Ufficio Nazionale Minerario Idrocarburi e Georisorse del MISE e dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), con il supporto del CRIET (Centro di ricerca interuniversitario in economia del territorio) - Università Bicocca, ha partecipato ai lavori della nona sessione del Gruppo di esperti sulla classificazione delle risorse della Commissione Economica per l'Europa delle Nazioni Unite (UNECE)1.
Il gruppo lavora ad un sistema di classificazione delle risorse energetico-minerarie, UNFC - United Nation Framework of Classification, comune ed universalmente applicabile, che permetta ai vari stakeholder di usare un linguaggio internazionalmente condiviso nella valutazione del potenziale di una risorsa, tenendo in considerazione non solo gli aspetti tecnologici ed economici ma anche quelli sociali ed ambientali.
L'esercizio ha preso avvio su iniziativa dell’UNECE - uno dei 5 organi macro-regionali del Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC2) - per poi acquisire una dimensione globale dopo l’endorsment dell’ECOSOC ed il coinvolgimento sempre più ampio dei Paesi esterni all’area pan-europea (Non-ECE Countries), delle altre commissioni macro-regionali oltre che delle Agenzie delle Nazioni Unite, di enti intergovernativi, associazioni professionali, settore privato e accademia.
Il sistema UNFC, centrato inizialmente sulle attività più prettamente minerarie, ha visto nel tempo un ampliamento del proprio campo di applicazione a tutte le forme di produzione di energia, rinnovabili e non.
Nella convinzione che la corretta definizione, quantificazione e gestione delle risorse energetico minerarie siano aspetti cruciali per il raggiungimento degli obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals, SDGs), il Gruppo di Esperti sta procedendo ad una rilettura del lavoro messo a punto fino ad ora, per implementare nel sistema UNFC i principi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, sottoscritta nel 2015 dai governi 193 Paesi ONU.

1 UNECE (United Nations Economic Commission for Europe). […] È uno dei 5 organi con competenza regionale del Consiglio economico e sociale dell’ONU, essendo gli altri 4 costituiti dalle Commissioni che si occupano delle seguenti regioni: Asia e Pacifico; Asia Occidentale; Africa; America Latina e Caraibi. […]. Partecipano all’UNECE gli Stati europei, gli Stati Uniti, il Canada, Israele e 5 Paesi dell’Asia centrale. […] Gli Stati membri sono 56. […]. La missione dell’UNECE è di favorire la cooperazione e l’integrazione tra i Paesi membri e di promuovere lo sviluppo sostenibile e la prosperità economica. […]. (fonte Treccani) (https://www.unece.org/mission.html)
2 ECOSOC Il Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite (Economic and Social Council - ECOSOC) è uno degli organi principali dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, disciplinato nel cap. X della Carta dell’ONU. Formato da 54 Stati membri, che vengono eletti ogni 3 anni dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, ha funzioni consultive e di coordinamento dell’attività dell’ONU in materia di cooperazione economica e sociale e di promozione e tutela dei diritti umani. In tali settori, condivide in parte le sue funzioni con l’Assemblea generale. (fonte Treccani)


Poster UNCF