Torino - 07/06/2018
Aggiornamento CLYPEA primo semestre 2018
Network per la Sicurezza Offshore - Sviluppo delle attività e presentazione dei nuovi progetti
Torna alla pagina precedente

Si è svolto il 7 e l'8 giugno a Torino, presso l’Environment Park, l’appuntamento semestrale di CLYPEA-Il Network per la Sicurezza Offshore, che ha riunito i Partner della DGS-UNMIG per il consueto confronto sull’avanzamento delle attività del Network finalizzate a garantire l’incremento degli standard di sicurezza relativi alle attività offshore.
I lavori sono stati aperti dal Direttore Generale Franco Terlizzese, dal Rettore del Politecnico di Torino Guido Saracco e dalla Vice Rettrice per l’internazionalizzazione del Politecnico di Torino Francesca Verga. Durante l’introduzione si è condiviso l’auspicio che il dialogo fra i Partner sia sempre più proficuo e stimolante e si è evidenziata la consapevolezza dell’ottimo lavoro svolto dagli enti in questi mesi, in linea con il piano di attività condiviso.
L’aggiornamento sui progetti del network è stato suddiviso in sessioni di confronto.
Le due sessioni del 7 giugno, moderate dal Responsabile Scientifico di Clypea Dott.ssa Antoncecchi (DGS-UNMIG), sono state dedicate alla presentazione dei risultati e delle attività di Clypea e ad approfondimenti rilevanti ai fini della prosecuzione delle attività.
La prima sessione ha quindi visto i contributi dell’Ing. Roberto Cianella (DGS-UNMIG) che ha presentato lo stato di avanzamento dei lavori relativi all’Indicatore composito nazionale per la sicurezza offshore; della Dott.ssa Daniela Di Bucci (Dipartimento della Protezione Civile) che ha illustrato gli sviluppi del Progetto Spot relativo alla sismicità potenzialmente innescabile; e della Dott.ssa Chiara Di Simone (DGS-UNMIG) che ha condiviso i risultati del Progetto Dialogo e Trasparenza, evidenziando le attività di comunicazione esterna realizzate dal Network e gli output raggiunti.
In collegamento a questi interventi sono stati poi presentati gli approfondimenti da parte del Prof. Paolo Capuano (Università di Salerno) che ha illustrato il Progetto europeo SHEER finalizzato allo studio per la prevenzione e mitigazione dei rischi ambientali delle attività di esplorazione e coltivazione di shale gas in Europa; e da parte del Dott. Giulio Caperna (European Commission Joint Research Centre Ispra Italia) che ha delineato una panoramica sulle metodologie di strutturazione degli Indici di confronto compositi.
Infine la Dott.ssa Erika Elia (SEC) ha presentato il nuovo sito Web di Clypea nato per posizionare il Network e comunicarne i risultati e le attività; mentre il Dott. Lorenzo Petracchini (GeoSapienza) ha illustrato un prototipo di sistema GIS finalizzato alla migliore gestione dei dati geologici del sottosuolo e dei potenziali rischi, tramite tecnologie 2D e 3D.
La seconda sessione della giornata è stata introdotta dalla Dott.ssa Ilaria Antoncecchi (DGS-UNMIG), la quale ha fatto il punto sul progetto relativo ai monitoraggi e all’innovazione tecnologica, che coinvolge 9 dei 15 enti partner del Network.
Valter Martinotti (RSE Spa) ha poi presentato gli sviluppi del Progetto SSD-Safe and Sustinaible Decommissioning, mentre Marcello Strada (CIRM) ha illustrato il tema della regolamentazione e delle best practices relativi ai monitoraggi.
Hanno concluso la prima giornata di incontri gli interventi di approfondimento del Comandante Maurizio Massimo relativamente alle attività perseguite in collaborazione con la Marina Militare; di Marcello Strada (CIRM)) che ha delineato le metodologie e le procedure tecniche per la dismissione delle piattaforme offshore; di Francesca Verga (Politecnico di Torino) che ha illustrato le Linee Guida per lo studio della subsidenza innescata dalla produzione di idrocarburi e di Donata Canu (OGS) che ha annunciato l’avvio di una nuova collaborazione con la DGS-UNMIG.
La giornata dell’8 giugno è stata aperta dall’Ing. Silvia Grandi (DGS-UNMIG), che ha introdotto la discussione sulla posizione italiana in relazione al documento Bat e Bref della Commissione Europea, condotta poi dal Dott. Marcello Iocca, Rappresentante Italiano nel Gruppo Tecnico di Lavoro dedicato alla predisposizione delle Linee Guida sulle migliori tecniche disponibili per le attività upstream.
Hanno contributo al confronto i rappresentanti del Politecnico di Torino, dell’Università di Bologna, di RSE, di ISMAR e dell’Università dell’Aquila.
L’Ing. Silvia Grandi (DGS-UNMIG) e il Dott. Matteo Fontana (JRC European Commission) hanno infine presentato il Protocollo d’intesa del MISE con il JRC-Joint Research Centre della Commissione Europea su energia, georisorse e telecomunicazioni; e la Dott.ssa Francesca Verga (Politecnico di Torino) ha concluso la sessione con un contributo sul tema dell’internazionalizzazione.
Dopo una discussione conclusiva sugli sviluppi e le prospettive in vista del prossimo incontro del Network in programma per dicembre 2018, il Direttore Generale Franco Terlizzese ha chiuso i lavori, plaudendo all’impegno dei Partner e ai risultati raggiunti dal Network e introducendo poi la riunione conclusiva dedicata alla progettazione europea.
Novità dell’appuntamento semestrale appena concluso è stata quella dell’introduzione di sessioni di approfondimento realizzate con la presentazione di Poster a cura dei singoli Partner, che sono stati esposti dai referenti degli enti in diversi momenti dell’incontro, dando vita a occasioni di confronto aperte e dinamiche.











Programma dell'evento