La metanizzazione nel Mezzogiorno d'Italia
Cenni storici ed informazioni sul programma di metanizzazione del Mezzogiorno
Responsabile dell'aggiornamento:
Torna alla pagina precedente

La fase attuale - Legge 27 dicembre 2013, n. 147

L’art. 1, comma 319 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, ha disposto quanto segue:

Al fine di consentire il completamento del programma di metanizzazione del Mezzogiorno di cui all'articolo 11 della legge 28 novembre 1980, n. 784, e successive modificazioni, per un importo di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2014 al 2020, è autorizzata la concessione, ai comuni e ai loro consorzi, di contributi in conto capitale fino a un massimo del 54 per cento del costo dell'investimento previsto per la realizzazione delle reti urbane di distribuzione del gas metano. I contributi sono erogati qualora l'avanzamento dell'opera raggiunga almeno il 25 per cento della spesa ammessa al finanziamento. A valere sulle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione relative alla programmazione nazionale 2014-2020, con deliberazione del CIPE, che provvede ad assegnare 20 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2014 al 2020, sono stabilite le procedure per la concessione dei contributi secondo le seguenti priorità:
a) concessione ai comuni che abbiano già presentato, nei tempi previsti, la domanda di contributo ai sensi delle deliberazioni del CIPE n. 99 del 30 giugno 1999, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 218 del 16 settembre 1999, e n. 28 del 29 settembre 2004, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 278 del 26 novembre 2004;
b) proseguimento del programma generale di metanizzazione del Mezzogiorno - biennio operativo, di cui alla citata deliberazione del CIPE n. 99 del 30 giugno 1999.

In ossequio al disposto legislativo, in data 28 gennaio 2015, il CIPE ha approvato la Delibera CIPE 5/2015 pubblicata sulla G.U. del 18 giugno 2015 (nel prosieguo “Delibera”) con cui ha stabilito le procedure per la concessione dei contributi, “Delibera” che oltre a fissare i tempi e le modalità di presentazione delle richieste di finanziamento da parte dei comuni aventi diritto ha sostanzialmente previsto di dare attuazione al Programma in quattro successive fasi operative, e precisamente:
1a fase [6.a) della “Delibera”]:
riguardante i comuni di Albanella (SA), Capaccio (SA), Lacco Ameno (NA) e Casamicciola Terme (NA), i cui progetti residuavano da una precedente graduatoria di interventi già ammessi a finanziamento alla quale, però, non fu possibile dare completamento causa l’esaurimento dei fondi disponibili. Per questi comuni il termine per la presentazione delle domande di finanziamento corredate del progetto definitivo dell’opera scadeva il 16 ottobre 2015.
2a fase [6.b) della “Delibera”]:
relativa a tutti i “… comuni non ancora metanizzati inclusi nel Programma generale di metanizzazione del Mezzogiorno, di cui agli elenchi allegati alle delibere CIPE del 18 dicembre 1986 e 11 febbraio 1988, e successive modifiche ed integrazioni …”, che abbiano già affidato la gestione del servizio. Per questi comuni il termine per la presentazione delle domande di finanziamento corredate del progetto definitivo dell’opera scadeva il 18 novembre 2015.
3a fase [6.c) della “Delibera”]:
riguardante tutti i comuni di cui alla fase precedente che “… non abbiano ancora provveduto ad affidare la gestione del servizio …”. Per questi comuni il termine per la presentazione delle sole domande di finanziamento scadeva il 18.11.2015 ma il progetto definitivo dell’opera poteva essere prodotto entro il 18 novembre 2016.
4a fase [6.d) della “Delibera”]:
relativa a tutti i restanti comuni non metanizzati purché rientranti nei territori del Mezzogiorno (“… appartenenti alle regioni Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia, nonché alle province di Latina e Frosinone, alla provincia di Rieti già compresi nell’ex circondario di Cittaducale, ai comuni della provincia di Roma compresi nella zona della bonifica di Latina e ai comuni compresi nella zona del comprensorio di bonifica del fiume Tronto …”). Per questi comuni il termine per la presentazione delle domande di finanziamento corredate del progetto definitivo dell’opera decorreva dal 18.12.2015 fino a tutto il 18 dicembre 2016.


Stato di attuazione
Legge 27 dicembre 2013 n. 147 e Delibera CIPE n. 5/2015
Stato di attuazione della Legge 147/2013


Direttive per l'attuazione
Legge 27 dicembre 2013 n. 147 e Delibera CIPE n. 5/2015
Direttive per l'istruttoria dei progetti


Le fasi precedenti
  1. Cenni storici
  2. Il programma generale di metanizzazione
  3. La Legge 28 novembre 1980, n. 784
  4. La Legge 7 agosto 1997, n. 266