Il settore delle attività estrattive in Italia
Un'analisi economico-finanziaria per uno sviluppo sostenibile
Torna alla pagina precedente

Il 4 luglio 2012 presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è svolto il convegno dal titolo “Il settore delle attività estrattive in Italia” durante il quale è stata presentata una analisi economico-finanziaria del settore. L’evento è stato l’occasione per effettuare riflessioni anche sullo sviluppo sostenibile del comparto, alla cui base vi sono una corretta informazione e divulgazione delle attività e del loro ruolo sociale.
Uno studio condotto da CRIET dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca dimostra che in Italia il settore non solo è attivo, ma ogni anno produce un importante fatturato medio di 4 miliardi di euro. È quindi chiara l’importanza delle materie prime specie se si considerano le molteplici destinazioni d’uso di questi materiali in settori strategici quali quello chimico, cosmetico, edilizio, del vetro ed elettronico.

Il settore delle attività estrattive in Italia - Un'analisi economico-finanziaria per uno sviluppo sostenibile, Luglio 2012
Rapporto di Ricerca CRIET per Laboratorio Materie Prime
Dati di sintesi
Tavole Statistiche e Note metodologiche