Comunicato Ministeriale 23 gennaio 2015
Bonus Idrocarburi - Terza erogazione.
Torna alla pagina precedente
  Questo documento in formato pdf

DIREZIONE GENERALE PER LE RISORSE MINERARIE ED ENERGETICHE

Si comunica a tutti gli interessati che nel corso del corrente mese di gennaio è ripresa l’operazione di accreditamento del bonus idrocarburi. A seguito del reperimento delle risorse, Poste Italiane ha concluso l’erogazione dei bonus da 140,25 euro (seconda erogazione) destinati a coloro che non lo avevano ricevuto a suo tempo a causa di un disguido inerente discordanze anagrafiche riscontrate con la Motorizzazione Civile.
Entro la fine del mese si concluderanno gli accrediti degli importi relativi alla terza erogazione a valere del fondo costituito con le royalties versate dagli operatori petroliferi per le produzioni di idrocarburi del 2011.
Si rammenta che le ricariche del bonus idrocarburi in corso riguardano esclusivamente maggiorenni residenti nel territorio lucano, muniti di abilitazione alla guida e che le nuove disposizioni che dovranno essere emanate in conseguenza dell’entrata in vigore della Legge 11 novembre 2014 definiranno nuove modalità per beneficiare del fondo costituito con il versamento delle royalties sulle produzioni di idrocarburi.
In attuazione delle disposizioni del Decreto Interministeriale 7 agosto 2014, gli accrediti in corso sono proporzionati alle diverse fasce reddituali dei beneficiari e d’Ufficio si è provveduto ad assegnare il bonus di valore più elevato, pari a 154,80 euro, a coloro il cui reddito é stato pari od inferiore a 28.000 euro.
Si precisa che il reddito preso a riferimento per l’erogazione del terzo bonus è quello imponibile del 2011, dichiarato dai contribuenti nel 2012.
Gli appartenenti alla fascia di reddito compresa fra 28.001 e 75.000 euro, percepiranno un bonus pari a 77,40 euro, vale a dire alla metà del più alto.
Infine, gli ulteriori beneficiari con reddito superiore a 75.000 euro, percepiranno il bonus minimo, pari a 30 euro.
Analoga condizione si riproporrà nel corso del corrente anno per l’accreditamento del quarto bonus idrocarburi (relativo alle produzioni di idrocarburi del 2012).

Per informazione di carattere generale, si segnala che i dati messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate hanno consentito di attribuire a circa il 90% degli aventi diritto il bonus più elevato; circa il 9% beneficerà di un bonus pari a metà del precedente e una restante parte, inferiore all’1%, riceverà il bonus minimo di trenta euro.
Al fine di scoraggiare richieste d’informazioni che rimarrebbero disattese, si sottolinea che gli Uffici del Ministero non hanno possibilità di rilasciare telefonicamente informazioni in materia di bonus idrocarburi.
Informazioni sull’entità degli accrediti disposti per i titolari delle carte possono essere reperite dagli interessati, a partire dal 26 gennaio 2015, esclusivamente tramite le pagine del sito internet predisposte dall’Amministrazione, al seguente indirizzo:

http://unmig.mise.gov.it/unmig/bonus/2015/

Tramite l’accesso alle pagine WEB potrà essere possibile verificare l’accredito che il Ministero ha chiesto a Poste Italiane di effettuare e sarà possibile inoltrare eventuali segnalazioni in merito a quanto disposto dall’Amministrazione.

Ogni ulteriore segnalazione può essere fatta inoltrando lettera scritta al seguente indirizzo:
Ministero dello sviluppo economico
Direzione generale per le risorse minerarie ed energetiche
Divisione I – Via Molise n. 2 – 00197 Roma

Si ricorda infine, che qualsiasi ulteriore problematica inerente la gestione della carta per il bonus idrocarburi (mancato recapito della Carta, smarrimenti carta, smarrimento PIN, richiesta nuova carta, richiesta nuovo PIN ecc.), ovvero inerente i dati della documentazione consegnata all’atto della richiesta della carta, deve essere rivolta agli Uffici di Poste Italiane che provvederanno con le medesime metodologie utilizzate per le altre carte prepagate gestite dall’Ente.

Roma, 23 gennaio 2015

Il Direttore generale: TERLIZZESE