Circolare 25 febbraio 2016

Disposizioni in materia di procedimenti inerenti i titoli minerari

Documento in formato pdf

 

DIREZIONE GENERALE PER LA SICUREZZA DELL’APPROVVIGIONAMENTO E LE INFRASTRUTTURE ENERGETICHE
DIREZIONE GENERALE PER LA SICUREZZA ANCHE AMBIENTALE DELLE ATTIVITÀ MINERARIE ED ENERGETICHE - UNMIG

A seguito dell'entrata in vigore del Decreto Legislativo 18 agosto 2015, n. 145 di attuazione della direttiva 2013/30/UE sulla sicurezza delle operazioni in mare nel settore degli idrocarburi è stata effettuata la riorganizzazione interna al Ministero delle funzioni relative alle attività nel settore idrocarburi, prevedendo l'attribuzione alla DGS-UNMIG delle competenze relative alla gestione tecnica, al controllo, alla vigilanza e alla sicurezza anche ambientale delle operazioni ed alla DGSAIE delle competenze relative al rilascio dei permessi di prospezione, di ricerca e delle concessioni di coltivazione di idrocarburi e di stoccaggio sotterraneo di gas naturale, ai relativi procedimenti espropriativi, nonché alla gestione delle relative entrate al bilancio dello Stato e degli Enti territoriali.
Risulta conseguentemente necessario - anche alla luce delle recenti modifiche normative, in parte oggetto di esame referendario attualmente in corso - procedere all'aggiornamento del Disciplinare Tipo e del relativo Decreto direttoriale di attuazione, in materia ricerca e coltivazione di idrocarburi e di stoccaggio sotterraneo di gas naturale.
Nelle more dell'esecuzione di tale aggiornamento, che sarà effettuata a seguito della stabilizzazione del quadro normativo, si forniscono le seguenti disposizioni volte a garantire, ai fini della efficacia dei procedimenti amministrativi, un efficiente flusso di comunicazioni tra le scriventi Direzioni, per la gestione dei procedimenti in materia di rilascio, proroga, trasferimenti, revoca di titoli minerari e per le valutazioni dei relativi programmi di lavoro e degli accertamenti tecnici di produzione.
Sul piano generale, in considerazione dei compiti della DGS-UNMIG e delle competenze tecniche dei suoi uffici ed in coerenza con quanto stabilito dal regolamento di organizzazione e dalla citata direttiva 2013/30/UE in materia di consulenza tecnica che l'autorità di vigilanza è tenuta a svolgere per l'autorità di licensing, si stabilisce che la DGS-UNMIG svolga le proprie competenze relative agli aspetti tecnico-cartografici, di pubblicazione sul BUIG e sui siti internet del Ministero, e fornisca alla DGSAIE pareri tecnici in materia di sicurezza e buon governo del giacimento e di possesso dei requisiti tecnici da parte dei soggetti richiedenti o esercenti titoli minerari.
Nello specifico, quindi, le istanze e le comunicazioni che il Decreto Direttoriale 15 luglio 2015 prevede siano inviate al Ministero, devono essere inoltrate dagli operatori sia alla DGS­ UNMIG che alla DGSAIE, Divisione VII, dovendo la DGS-UNMIG svolgere la fase tecnica preliminare all'avvio dei procedimenti amministrativi e la DGSAIE svolgere i procedimenti amministrativi e adottare i relativi provvedimenti definitivi di competenza. Restano invariate le ulteriori disposizioni del Decreto direttoriale, anche con riferimento alle competenze delle Sezioni UNMIG ed alle comunicazioni da effettuare alle stesse.
I pareri richiesti dalla normativa vigente alle Sezioni territoriali UNMIG, gli esiti degli accertamenti di produzione e ogni comunicazione relativa allo svolgimento dell'attività nell'ambito dei titoli minerari devono essere trasmessi dalle Sezioni alla DGS-UNMIG che provvederà a trasmetterli alla DGSAIE - Div. VII ed, ove occorra, all'operatore.
DGS-UNMIG effettua quindi in materia di richiesta e gestione di titoli minerari le verifiche cartografiche e tecniche e la pubblicazione sul BUIG, acquisisce gli eventuali pareri tecnici di competenza delle Sezioni e della CIRM, valuta la capacità tecnica, economica, finanziaria ed organizzativa degli operatori, alla luce delle attività da essi svolte sul territorio e trasferisce il fascicolo alla DGSAIE, corredato del proprio parere tecnico conclusivo, entro i termini previsti dall'ordinamento o comunque nei tempi necessari alla definizione dei procedimenti amministrativi entro i termini già fissati da leggi e regolamenti di settore.
La conferenza dei servizi, ove del caso, è avviata dalla Div. VII della DGSAIE, che acquisisce i pareri delle amministrazioni e degli, enti come previsto dall'ordinamento vigente, ed emana il provvedimento definitivo di competenza.
Per i procedimenti per i quali non sussiste la necessità di verifiche cartografiche o pareri della CIRM, quali trasferimenti di quote di titolarità, cambio di denominazione, trasferimenti di rami d'azienda, la DGS-UNMIG (Direzione centrale e Sezione UNMIG competente) riceve copia della richiesta indirizzata dagli operatori alla DGSAIE Div VII e comunica il proprio parere alla stessa per i provvedimenti di competenza.
I provvedimenti di decadenza di titolarità, di revoca, di riassegnazione dei titoli minerari e in generale i provvedimenti a iniziativa dell'Amministrazione sono adottati su iniziativa propria della DGSAIE - Div. VII o sulla base di richieste della DGS-UNMIG, conseguenti a verifiche tecniche effettuate nell'ambito della gestione dei titoli minerari.
Ai fini di un adeguato coordinamento tra le Direzioni, la DGS-UNMIG e la DGSAIE costituiscono un gruppo di lavoro con il compito di monitorare lo stato dei procedimenti, la trasmissione, la condivisione e la conservazione dei fascicoli elettronici e cartacei.
Le presenti disposizioni sono pubblicate sul B.U.I.G. e costituiscono aggiornamento del Decreto direttoriale del 15 luglio 2015 che, nelle more della revisione generale, resta salvo per quanto in questa sede non diversamente disposto.

Roma 25 febbraio 2016

Il Direttore generale per la sicurezza dell’approvvigionamento e le infrastrutture energetiche: DIALUCE
Il Direttore generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche-UNMIG: TERLIZZESE


Questa pagina ti è stata utile?

NO