Novità normative introdotte nel settore idrocarburi dal decreto “Sblocca Italia”

Giovedì, 26 Marzo 2015

Presentate a OMC 2015 le misure urgenti in materia di energia previste dal Decreto legge 12 settembre 2014, n 133

Ravenna - 26/03/2015

Il 26 marzo 2015, in occasione dell’evento Offshore Mediterranean Conference - OMC 2015, presso lo Stand del Ministero dello sviluppo economico del Pala De Andrè di Ravenna è stato dedicato uno spazio alle novità normative introdotte dal c.d. decreto Sblocca Italia nelle materie di competenza della DGRME.

Sono stati illustrati gli articoli 36, 36-bis e 38 con i quali il decreto legge 133/2014, in materia di idrocarburi, ha introdotto misure volte a dare implementazione agli obiettivi prefissati dal documento di Strategia Energetica Nazionale (SEN), intervenendo su due aspetti importanti per lo sviluppo sostenibile del settore energetico e la valorizzazione delle risorse energetiche nazionali:
  • titolo concessorio unico per le attività di ricerca e coltivazione di idrocarburi, ottimizzando i tempi per la conclusione dei procedimenti amministrativi e garantendo un iter procedimentale efficiente, uniforme sull’intero territorio nazionale e in linea con i Paesi OCSE più evoluti in materia autorizzativa (articolo 38);
  • sviluppo dei territori mediante interventi di sviluppo economico e dell’occupazione nelle Regioni direttamente interessate dagli insediamenti produttivi, utilizzando le risorse che derivano dalla estrazione degli idrocarburi (articoli 36 e 36-bis).
Sono stati, infine, presentati i contenuti del nuovo disciplinare tipo approvato con Decreto Ministeriale 25 marzo 2015 che, in base alle novità introdotte dal decreto Sblocca Italia, definisce le modalità di conferimento del titolo concessorio unico e di esercizio delle relative attività, sostituendo integralmente il Decreto Ministeriale 4 marzo 2011.

Questa pagina ti è stata utile?

NO