Non categorizzato

19 Dicembre 2018

Controlli sulla qualità del gas

La Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche-UNMIG attua una campagna per il controllo della qualità del gas naturale prodotto e/o stoccato in Italia. I controlli, svolti dai funzionari della Divisione V, consistono nel campionamento e nell’analisi del gas naturale prodotto presso le piatta-forme offshore di produzione o presso le centrali di raccolta e trattamento prima dell’immissione nelle reti di distribuzione.
Per il gas viene determinata la composizione percentuale molare. Il potere calorifico superiore, la densità relativa e l’indice di Wobbe, calcolati dalla composizione molare del gas devono rientrare nei parametri di accettabilità della qualità del gas fissati dal Decreto Ministeriale 19 febbraio 2007.

Dati al 9 ottobre 2019 - Aggiornamento del 6 dicembre 2019

 

2019

 

2018

 

2017

 

2016

 

2015

 

2014

 

2013

 

2012

 

2011

2010

 

19 Dicembre 2018

Riserve nazionali di idrocarburi - Anno 2017

Il dato rivalutato sulle riserve al 31 dicembre 2017, da distinguere secondo la classificazione internazionale in certe, probabili e possibili, rivela, rispetto al dato fissato al 31 dicembre 2016 e al netto della produzione ottenuta nell’anno 2017, un incremento del 37,7% per il gas ed un incremento del 16,3% per l’olio.

 

Classificazione delle riserve

  • Le riserve certe rappresentano le quantità stimate di idrocarburi che, sulla base dei dati geologici e di ingegneria di giacimento disponibili, potranno, con ragionevole certezza (probabilità maggiore del 90%) essere commercialmente prodotte nelle condizioni tecniche, contrattuali, economiche ed operative esistenti al momento considerato.
  • Le riserve probabili rappresentano le quantità di idrocarburi che, sulla base dei dati geologici e di ingegneria dei giacimenti disponibili, potranno essere recuperate con ragionevole probabilità (maggiore del 50%) in base alle condizioni tecniche contrattuali, economiche ed operative esistenti al momento considerato; gli elementi di incertezza residua possono riguardare l’estensione o altre caratteristiche del giacimento (rischio minerario), l’economicità (alle condizioni del progetto di sviluppo), l’esistenza o adeguatezza del sistema di trasporto degli idrocarburi e/o del mercato di vendita.
  • Le riserve possibili sono le quantità di idrocarburi che si stima di poter recuperare con un grado di probabilità decisamente più contenuto (molto minore del 50%) rispetto a quello delle riserve probabili, ovvero che presentano grado di economicità inferiore rispetto al limite stabilito.

 

 

Riserve 2016

Produzione 2017

Riserve al netto produzione 2017

Riserve 2017
rivalutate

Variazione %

GAS
(milioni di Sm3)

38.114

5.657

32.457

44.684

37,7%

OLIO
(migliaia di tonn.)

71.419

4.138

67.281

78.244

16,3%

Per quanto attiene all’ubicazione delle riserve certe, il 60% del totale nazionale di gas è ubicato in terra, mentre le riserve di olio ricadono per il 92% in terraferma, per la maggior parte in Basilicata.

 

Riserve di gas naturale al 31 dicembre 2017

GAS (milioni di Sm3)

 

Certe

Probabili

Possibili

% Certe

Nord Italia

2.353

2.469

95

5,3%

Centro Italia

218

678

33

0,5%

Sud Italia

23.435

25.841

13.326

52,4%

Sicilia

803

526

331

1,8%

Totale TERRA

26.809

29.515

13.787

60,0%

Zona A

8.034

10.094

3.166

18,0%

Zona B

7.261

5.581

4.171

16,3%

Zone C+D+F+G

2.579

10.573

2.550

5,8%

Totale MARE

17.875

26.248

9.888

40,0%

TOTALE

44.684

55.762

23.674

100,0%

 

Riserve di olio greggio al 31 dicembre 2017

OLIO (migliaia di tonnellate)

 

Certe

Probabili

Possibili

% Certe

Nord Italia

382

4

0

0,5%

Centro Italia

7

0

0

0,0%

Sud Italia

67.457

77.790

50.513

86,2%

Sicilia

4.153

4.538

2.330

5,3%

Totale TERRA

72.000

82.332

52.843

92,0%

Zona B

2.621

719

0

3,3%

Zona C

3.624

3.371

256

4,6%

Zona F

0

0

0

0,0%

Totale MARE

6.245

4.090

256

8,0%

TOTALE

78.244

86.422

53.099

100,0%

19 Dicembre 2018

Riserve nazionali di idrocarburi

Il dato rivalutato sulle riserve al 31 dicembre 2018, da distinguere secondo la classificazione internazionale in certe, probabili e possibili, rivela, rispetto al dato fissato al 31 dicembre 2017 e al netto della produzione ottenuta nell’anno 2018, un incremento del 23,9% per il gas ed un incremento del 3,1% per l’olio.

Classificazione delle riserve

  • Le riserve certe rappresentano le quantità stimate di idrocarburi che, sulla base dei dati geologici e di ingegneria di giacimento disponibili, potranno, con ragionevole certezza (probabilità maggiore del 90%) essere commercialmente prodotte nelle condizioni tecniche, contrattuali, economiche ed operative esistenti al momento considerato.
  • Le riserve probabili rappresentano le quantità di idrocarburi che, sulla base dei dati geologici e di ingegneria dei giacimenti disponibili, potranno essere recuperate con ragionevole probabilità (maggiore del 50%) in base alle condizioni tecniche contrattuali, economiche ed operative esistenti al momento considerato; gli elementi di incertezza residua possono riguardare l’estensione o altre caratteristiche del giacimento (rischio minerario), l’economicità (alle condizioni del progetto di sviluppo), l’esistenza o adeguatezza del sistema di trasporto degli idrocarburi e/o del mercato di vendita.
  • Le riserve possibili sono le quantità di idrocarburi che si stima di poter recuperare con un grado di probabilità decisamente più contenuto (molto minore del 50%) rispetto a quello delle riserve probabili, ovvero che presentano grado di economicità inferiore rispetto al limite stabilito.

 

Riserve rivalutate

 

Riserve 2017

Produzione 2018

Riserve al netto produzione 2018

Riserve 2018
rivalutate

Variazione %

GAS
(milioni di Sm3)

44.684

5553

39.131

48.479

23,9%

OLIO
(migliaia di tonn.)

78.244

4673

73.571

75.832

3,1%

Per quanto attiene all’ubicazione delle riserve certe, il 53,8% del totale nazionale di gas è ubicato in terra, mentre le riserve di olio ricadono per il 92,5% in terraferma, per la maggior parte in Basilicata.

 

Riserve di gas naturale al 31 dicembre 2018

GAS (milioni di Sm3)

 

Certe

Probabili

Possibili

% Certe

Nord Italia

2.439

2.431

413

5,0%

Centro Italia

190

585

33

0,4%

Sud Italia

22.667

24.563

12.989

46,8%

Sicilia

781

584

368

1,6%

Totale TERRA

26.077

28.163

13.803

53,8%

Zona A

7.278

9.634

5.237

15,0%

Zona B

7.162

7.698

2.443

14,8%

Zone C+D+F+G

7.962

8.628

3.233

16,4%

Totale MARE

22.402

25.960

10.913

46,2%

TOTALE

48.479

54.123

24.716

100,0%

 

Riserve di olio greggio al 31 dicembre 2018

OLIO (migliaia di tonnellate)

 

Certe

Probabili

Possibili

% Certe

Nord Italia

265

168

0

0,3%

Centro Italia

12

0

0

0,0%

Sud Italia

64.511

76.869

50.473

85,1%

Sicilia

5.330

4.461

2.816

7,0%

Totale TERRA

70.118

81.498

53.289

92,5%

Zona B

2.321

660

0

3,1%

Zona C

3.393

3.226

254

4,5%

Zona F

0

0

0

0,0%

Totale MARE

5.714

3.886

254

7,5%

TOTALE

75.832

85.384

53.543

100,0%

 

19 Dicembre 2018

Produzione nazionale di idrocarburi

 

Produzione nazionale di gas naturale (Sm3), olio greggio (kg) e gasolina (kg) ottenuta nelle concessioni di coltivazione di idrocarburi in terraferma e nell’offshore italiano.

Dati al 31 luglio 2020 - aggiornamento del 8 settembre 2020

19 Dicembre 2018

dati

 

 

INTRO DATI

 

19 Dicembre 2018

Censimento reti esistenti

Prima dell’applicazione dei monitoraggi ai sensi degli ILG molte concessioni già avevano adottato una propria rete di monitoraggio integrando sia il monitoraggio sismico che quello delle deformazioni del suolo attraverso l’utilizzo di sistemi GPS.
Nel 2016 nell’ambito di uno studio condotto da DGS UNMIG con la collaborazione di OGS è stato effettuato un censimento delle reti già presenti nei titoli minerari a terra.

 

Concessioni Reti di monitoraggio
Sismico Deformazione del suolo Pressioni di poro Attività
Geodetico
GNSS
InSAR Livellazioni
geodetiche
di precisione
CELLINO STOCCAGGIO X X X   X Stoccaggio di gas naturale
COLLALTO STOCCAGGIO X     X X Stoccaggio di gas naturale
SAN POTITO E COTIGNOLA STOCCAGGIO   X X X X Stoccaggio di gas naturale
MIRANDOLA X       X Coltivazione di idrocarburi
VAL D'AGRI X X X   X Coltivazione di idrocarburi
CAPO COLONNE X X X X X Coltivazione di idrocarburi
BORDOLANO STOCCAGGIO X X X   X Stoccaggio di gas naturale
BRUGHERIO STOCCAGGIO     X   X Stoccaggio di gas naturale
CORTEMAGGIORE STOCCAGGIO X X X X X Stoccaggio di gas naturale
FIUME TRESTE STOCCAGGIO X X X   X Stoccaggio di gas naturale
MINERBIO STOCCAGGIO X X X   X Stoccaggio di gas naturale
RIPALTA STOCCAGGIO X   X   X Stoccaggio di gas naturale
SABBIONCELLO STOCCAGGIO X   X   X Stoccaggio di gas naturale
SETTALA STOCCAGGIO X X X   X Stoccaggio di gas naturale e
Coltivazione di idrocarburi
SERGNANO STOCCAGGIO X X X   X Stoccaggio di gas naturale
SILLARO       X X Coltivazione di idrocarburi

 

Tabella 1 Stato delle reti di monitoraggio sismico, delle deformazioni del suolo e delle pressioni di poro delle concessioni di coltivazione di idrocarburi e di stoccaggio al 2016 (risultato del censimento condotto da OGS nell’ambito di CLYPEA “Network per la sicurezza offshore”, 2016).

Nota Bene: Ai fini dell’applicazione degli ILG si prevede il raggiungimento di requisiti prestazionali legati a soglie di Magnitudo comprese tra 0 e 1 (vedi Cap. 2) secondo il principio di “Valorizzazione dell’esistente” e favorendo l’integrazione della rete di monitoraggio nazionale di INGV con le reti locali presenti sul territorio.

19 Dicembre 2018

Geomonitoraggi

In questa sezione del sito sono pubblicate le informazioni relative alle attività della DGS UNMIG legate al tema dei monitoraggi del suolo e sottosuolo, genericamente ricomprese nel termine di “GeoMonitoraggi”.
Per GeoMonitoraggi si indicano le attività di: progettazione di reti di monitoraggio, raccolta dati e successiva elaborazione, analisi, governance e validazione di carattere geologico, geostrutturale e giacimentologico, effettuati al fine di massimizzare la sicurezza delle attività antropiche che interessano direttamente o indirettamente il suolo e il sottosuolo.
In particolare le informazioni pubblicate in questa sezione del sito sono di carattere prettamente divulgativo.
Per informazioni di carattere tecnico specifico si rimanda ai siti web degli enti incaricati e delle società coinvolte dalle attività di monitoraggio.
L’attività di divulgazione di queste informazioni risponde a quanto previsto dagli Indirizzi e Linee Guida per il monitoraggio della sismicità, delle deformazioni del suolo e delle pressioni di poro (anche ILG), pubblicate dal Ministero Sviluppo Economico nel 2014.
Tali Indirizzi e Linee Guida disciplinano e indicano le modalità secondo cui deve essere effettuato il monitoraggio integrato della sismicità, delle deformazioni del suolo e delle pressioni di poro nell’ambito delle attività antropiche connesse alla produzione di idrocarburi, alla produzione di energia geotermica e allo stoccaggio di gas naturale, in base al programma lavori e al tipo di attività svolto.
Infatti, le attività antropiche, in generale, così come emerge dagli studi scientifici più recenti, generano variazioni sullo stato tensionale del suolo e sottosuolo; tuttavia non risulta semplice stabilirne l’effettivo contributo in una data regione a causa delle condizioni geologico strutturali preesistenti sull’intero territorio nazionale.
In particolare è utile evidenziare che per sismicità indotta si intende quella derivata dall’attività antropica (in assenza di sismicità naturale), mentre nel caso della sismicità innescata si intende una sismicità naturale i cui eventi sismici sono favoriti dagli effetti dell’attività umana (Horbach et al., 2015).
Grazie al lavoro del Gruppo di Esperti che ha redatto gli Indirizzi e Linee Guida siamo oggi in grado di utilizzare l’importante bagaglio tecnico e tecnologico delle imprese italiane per studiare e monitorare questi fenomeni, contribuendo significativamente all’incremento delle conoscenze scientifiche sia sui fenomeni naturali che sugli effetti potenzialmente indotti/innescati.
L’Italia rappresenta infatti un’avanguardia nel monitoraggio di queste attività, avendo predisposto e sperimentando su casi studio reali delle reti di monitoraggio performanti ed un sistema di gestione totalmente innovativo che permetteranno di determinare le variazioni dei carichi tensionali in atto nel sottosuolo e quelli eventualmente generati in una specifica area, in funzione delle caratteristiche geologico strutturali.
Gli Indirizzi e Linee Guida (ILG) sono stati elaborati facendo particolare riferimento alle attività antropiche di estrazione e reiniezione di fluidi onshore (a cui saranno applicati, in primo luogo, gli standard previsti). Nonostante ciò risultano essere applicabili, con opportuni adattamenti tecnici, anche ad attività offshore. Potranno essere estese inoltre ad altre attività di sottosuolo (con opportuni adattamenti) quali: invasi idrici artificiali, geotermia tradizionale, geotermia a ciclo chiuso, estrazioni minerarie (cave e miniere), scavi di tunnel.

19 Novembre 2018

Informativa sulla privacy e trattamento dei dati personali

Informazioni sull'utilizzo dei cookie e sul trattamento dei dati personali degli utenti che consultano il sito web della Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche-UNMIG del Ministero dello sviluppo economico ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679

PERCHÉ QUESTE INFORMAZIONI
Ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito "Regolamento"), questa pagina descrive le modalità di trattamento dei dati personali degli utenti che consultano il sito web della Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche-UNMIG del Ministero dello sviluppo economico (di seguito “DGS-UNMIG") accessibile per via telematica ai seguenti indirizzi: unmig.mise.gov.it e unmig.sviluppoeconomico.gov.it

TITOLARE DEL TRATTAMENTO
A seguito della consultazione dei sito DGS-UNMIG possono essere trattati dati relativi a persone fisiche identificate o identificabili.
Titolare del trattamento è il la Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche-UNMIG del Ministero dello sviluppo economico, con sede in Roma (Italia), via Veneto 33, 00187 (dgsunmig.sitoweb@mise.gov.it).

BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO
I dati personali indicati in questa pagina sono trattati dalla DGS-UNMIG nell'esecuzione dei propri compiti di interesse pubblico o comunque connessi all'esercizio dei propri pubblici poteri, ivi incluso il compito di promuovere la consapevolezza e favorire la comprensione del pubblico riguardo ai rischi, alle norme, alle garanzie e ai diritti in relazione al trattamento e, altresì, di promuovere la consapevolezza dei titolari del trattamento e dei responsabili del trattamento riguardo agli obblighi imposti loro dal Regolamento (art. 57, par. 1, lett. b) e d), del Regolamento).

TIPI DI DATI TRATTATI E FINALITÀ DEL TRATTAMENTO
Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer e dei terminali utilizzati dagli utenti, gli indirizzi in notazione URI/URL (Uniform Resource Identifier/Locator) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.
Tali dati, necessari per la fruizione dei servizi web, vengono anche trattati allo scopo di ottenere informazioni statistiche sull'uso dei servizi (pagine più visitate, numero di visitatori per fascia oraria o giornaliera, aree geografiche di provenienza, ecc.) e controllare il corretto funzionamento dei servizi offerti.
Dati comunicati dall'utente
L'invio facoltativo, esplicito e volontario di messaggi agli indirizzi di contatto della DGS-UNMIG, nonché la compilazione e l'inoltro dei moduli presenti sul sito (sottoscrizione UNMIG newsletter), comportano l'acquisizione dei dati di contatto del mittente, necessari a rispondere, nonché di tutti i dati personali inclusi nelle comunicazioni.
I dati medesimi vengono trattati dall’Amministrazione al solo fine di portare a termine i processi lavorativi degli affari cui la corrispondenza si riferisce, e non saranno comunicati a soggetti estranei all’elaborazione degli stessi.
Informativa sui cookie
Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie sul sito web unmig.mise.gov.it ai sensi del Provvedimento n. 229 dell’8 maggio 2014 del Garante per la protezione dei dati personali.
Cosa sono i cookie?
Di seguito la definizione contenuta nel punto 1 della premessa al Provvedimento del Garante di cui sopra:
Considerazioni preliminari. I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente.
Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.
Cookie tecnici. I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.
Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.
Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti, mentre resta fermo l’obbligo di dare l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice, che il gestore del sito potrà fornire con le modalità che ritiene più idonee.
I cookie servono a migliorare i servizi che ti offriamo, ad esempio consentono a un servizio di riconoscere il tuo dispositivo, per evitarti di inserire più volte le stesse informazioni nel corso di un'attività oppure calcolano quanti utenti stanno usando i servizi, in modo da agevolarne l'utilizzo e assicurare la capacità necessaria a una navigazione veloce.
Il sito utilizza anche cookie di terze parti (Google). Il sito si avvale del servizio Google Analytics, per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come gli stessi visitano il sito. La cookie policy di Google Analytics può essere visionata all'indirizzo https://support.google.com/analytics/answer/6004245. I dati sono raccolti all’unico fine di elaborare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per verificare il corretto funzionamento dello stesso; i dati di navigazione potrebbero essere utilizzati in vista dell’identificazione dell’utente solo nel caso in cui ciò fosse necessario per l’accertamento di reati di natura informatica.
Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser: determinati servizi e pagine potrebbero però non funzionare correttamente.
Se desideri eliminare i file cookie eventualmente già presenti sul tuo computer, leggi le istruzioni del tuo browser cliccando sulla voce “Aiuto” del relativo menu.

DESTINATARI DEI DATI
I dati personali raccolti sono trattati dal personale della DGS-UNMIG, che agisce sulla base di specifiche istruzioni fornite in ordine a finalità e modalità del trattamento medesimo.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI
Gli interessati hanno il diritto di ottenere dalla DGS-UNMIG, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento).
L'apposita istanza è presentata all’indirizzo dgsunmig.sitoweb@mise.gov.it.

DIRITTO DI RECLAMO
Gli interessati che ritengono che il trattamento dei dati personali a loro riferiti effettuato attraverso questo sito avvenga in violazione di quanto previsto dal Regolamento hanno il diritto di proporre reclamo al Garante, come previsto dall'art. 77 del Regolamento stesso, o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79 del Regolamento).

13 Agosto 2018

Informazioni sulla Privacy e sull'utilizzo dei cookie

INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI degli utenti che consultano il sito web della Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche-UNMIG ai sensi dell'articolo 13 del Regolamento (UE) 2016/679

 

Perché queste informazioni

Ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito "Regolamento"), questa pagina descrive le modalità di trattamento dei dati personali degli utenti che consultano i siti web del Ministero dello sviluppo economico (di seguito “Ministero") accessibili per via telematica all'indirizzo unmig.mise.gov.it

Le presenti informazioni non riguardano altri siti, pagine o servizi online raggiungibili tramite link ipertestuali eventualmente pubblicati nei siti ma riferiti a risorse esterne al dominio del Ministero.

 

Titolare del trattamento

A seguito della consultazione dei siti sopra elencati possono essere trattati dati relativi a persone fisiche identificate o identificabili.

Titolare del trattamento è il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma (Italia), via Veneto 33, 00187 (urp@mise.gov.it).

 

Base giuridica del trattamento

I dati personali indicati in questa pagina sono trattati dal Ministero nell'esecuzione dei propri compiti di interesse pubblico o comunque connessi all'esercizio dei propri pubblici poteri, ivi incluso il compito di promuovere la consapevolezza e favorire la comprensione del pubblico riguardo ai rischi, alle norme, alle garanzie e ai diritti in relazione al trattamento e, altresì, di promuovere la consapevolezza dei titolari del trattamento e dei responsabili del trattamento riguardo agli obblighi imposti loro dal Regolamento (art. 57, par. 1, lett. b) e d), del Regolamento).

 

Tipi di dati trattati e finalità del trattamento

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer e dei terminali utilizzati dagli utenti, gli indirizzi in notazione URI/URL (Uniform Resource Identifier/Locator) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente.

Tali dati, necessari per la fruizione dei servizi web, vengono anche trattati allo scopo di:

  • ottenere informazioni statistiche sull'uso dei servizi (pagine più visitate, numero di visitatori per fascia oraria o giornaliera, aree geografiche di provenienza, ecc.);
  • controllare il corretto funzionamento dei servizi offerti.

Dati comunicati dall'utente

L'invio facoltativo, esplicito e volontario di messaggi agli indirizzi di contatto del Ministero, nonché la compilazione e l'inoltro dei moduli presenti sui siti del Ministero, comportano l'acquisizione dei dati di contatto del mittente, necessari a rispondere, nonché di tutti i dati personali inclusi nelle comunicazioni.

I dati medesimi vengono trattati dall’Amministrazione al solo fine di portare a termine i processi lavorativi degli affari cui la corrispondenza si riferisce, e non saranno comunicati a soggetti estranei all’elaborazione degli stessi.

Informativa sui cookie

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie sul portale web www.mise.gov.it ai sensi del Provvedimento n. 229 dell’8 maggio 2014 del Garante per la protezione dei dati personali.

Cosa sono i cookie?

Di seguito la definizione contenuta nel punto 1 della premessa al Provvedimento del Garante di cui sopra:

Considerazioni preliminari. I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente.

Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.

Cookie tecnici. I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice).

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti, mentre resta fermo l’obbligo di dare l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice, che il gestore del sito potrà fornire con le modalità che ritiene più idonee.

I cookie servono a migliorare i servizi che ti offriamo, ad esempio:

  • consentono a un servizio di riconoscere il tuo dispositivo, per evitarti di inserire più volte le stesse informazioni nel corso di un'attività
  • calcolano quanti utenti stanno usando i servizi, in modo da agevolarne l'utilizzo e assicurare la capacità necessaria a una navigazione veloce.

Il sito utilizza anche cookie di terze parti (Twitter e Google). Il Ministero non ha accesso ai dati raccolti e trattati in piena autonomia da Twitter. Per maggiori informazioni sulle logiche e le modalità di trattamento dei dati raccolti da Twitter, gli utenti sono invitati a leggere le note informative sulla privacy fornite dal soggetto che fornisce i servizi in questione: http://twitter.com/privacy

Il sito si avvale del servizio Google Analytics, per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come gli stessi visitano il sito. La cookie policy di Google Analytics può essere visionata all'indirizzo https://support.google.com/analytics/answer/6004245. I dati sono raccolti all’unico fine di elaborare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per verificare il corretto funzionamento dello stesso; i dati di navigazione potrebbero essere utilizzati in vista dell’identificazione dell’utente solo nel caso in cui ciò fosse necessario per l’accertamento di reati di natura informatica.

Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser: determinati servizi e pagine potrebbero però non funzionare correttamente.

Se desideri eliminare i file cookie eventualmente già presenti sul tuo computer, leggi le istruzioni del tuo browser cliccando sulla voce “Aiuto” del relativo menu.

 

Destinatari dei dati

I dati personali raccolti sono trattati dal personale del Ministero, che agisce sulla base di specifiche istruzioni fornite in ordine a finalità e modalità del trattamento medesimo.

 

Diritti degli interessati

Gli interessati hanno il diritto di ottenere dal Ministero, nei casi previsti, l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento). L'apposita istanza è presentata contattando l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Ministero.

 

Diritto di reclamo

Gli interessati che ritengono che il trattamento dei dati personali a loro riferiti effettuato attraverso questo sito avvenga in violazione di quanto previsto dal Regolamento hanno il diritto di proporre reclamo al Garante, come previsto dall'art. 77 del Regolamento stesso, o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79 del Regolamento).

 

24 Luglio 2018

Clypea - Gli enti coinvolti

A partire dal 2014 la Direzione generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche-UNMIG ha avviato una serie di collaborazioni con Università, Enti di ricerca e Corpi dello Stato, con l’obiettivo di un costante miglioramento della sicurezza delle operazioni in mare nel settore degli idrocarburi.
Questi sono gli enti coinvolti:

  • Marina Militare
  • Capitanerie di porto
  • CRIET
  • INGV
  • OGS
  • CNR-IREA
  • CNR-ISMAR
  • RSE
  • Politecnico di Torino
  • Università di Bologna - Alma Mater Studiorum
  • Università dell'Aquila
  • Università di Roma - La Sapienza
  • AMRA
  • EUCENTRE
  • RELUIS