Il multi-uso delle infrastrutture offshore

Mercoledì, 10 Ottobre 2018

Dalla ricerca europea indicazioni per le politiche pubbliche

Dalla ricerca europea indicazioni per le politiche pubbliche

Dopo circa due anni di ricerca, il 10 ottobre 2018, a Bruxelles, si è tenuta la Conferenza finale del progetto europeo MUSES - Multi-uso nei mari europei (H2020) coordinato dall’agenzia Marine Scotland (Gran Bretagna) che vede il coinvolgimento di molto 12 partner, tra cui il CNR-Istituto di Scienze Marine.
Ai lavori del progetto ha partecipato attivamente anche la DGS-UNMIG per cogliere spunti e condividere esperienze italiane sul tema prospettico del multi-uso delle piattaforme offshore, soprattutto dopo la fase di dismissione mineraria come discusso nei lavori del Forum - Il futuro delle Piattaforme ( convegno The Future of the Platforms and Blue Economy: Decommissioning, Multipurpose or Other Uses all'OMC 2017; Incontro del 26 ottobre 2017; Consultazione pubblica sulle Linee guida per la dismissione delle piattaforme offshore).

Il progetto MUSES ha prodotto una concettualizzazione del “multi-uso” sostenibile in ambiente marino, quindi nel rispetto degli ecosistemi, della società (sicurezza sul lavoro, opportunità di crescita o diversificazione dei posti di lavoro, etc.) ed efficienza economica. Inoltre, interessanti sono le analisi comparate tra i vari bacini marini europei: Mare del Nord, Baltico, Mediterraneo e Mar Nero; l’Ocean Multi-Use Action Plan (Piano d’azione per il multi-uso degli oceani preparato dal progetto); e gli approfondimenti sulle applicazioni integrate per la produzione di energia da fonti rinnovabili, acquacultura e per lo sviluppo di prodotti turistici.
Una base scientifica e metodologica utile a supporto delle amministrazioni pubbliche e organizzazioni private coinvolte nei lavori della Pianificazione degli spazi marittimi (Direttiva 2014/89/EU recepita con il Decreto Legislativo 17 ottobre 2016, n. 201 e con il Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° dicembre 2017 di approvazione delle linee guida contenenti gli indirizzi e i criteri per la predisposizione dei piani di gestione dello spazio marittimo.) e nei processi di dismissioni delle infrastrutture offshore.


Programma dell'evento (pdf)

 


Questa pagina ti è stata utile?

NO