Ripartono le attività di controllo dei laboratori chimici e mineralogici

Lunedì, 07 Giugno 2021

Dopo un fermo alle ispezioni, dovuto alla situazione sanitaria nazionale e a tutela della salute dei funzionari, riprenderà nel mese di giugno l’attività di controllo sugli impianti di produzione e stoccaggio di idrocarburi liquidi e gassosi, effettuata dai Laboratori chimici e mineralogici della Divisione VII della Direzione generale per le infrastrutture e la sicurezza dei sistemi energetici e geominerari (DGISSEG).

Nel periodo di fermo si è provveduto ad effettuare la manutenzione delle apparecchiature e la loro calibrazione, in previsione della prossima ripartenza.

I Laboratori chimici e mineralogici, con sede a Roma in via Bosio, eseguono controlli sperimentali sui parametri riguardanti la prevenzione e la sicurezza nelle attività del settore energetico e minerario; organizzano ed eseguono campagne di ispezione, prelievo di campioni e analisi chimico-fisiche, effettuando sperimentazioni, ricerche e studi su campioni di sostanze minerali e materiali geologici provenienti dal settore estrattivo, inclusi i relativi materiali di recupero e rifiuti finalizzati anche al riuso; effettuano valutazioni e analisi sui progressi della tecnologia mineraria e sui nuovi campi di applicazione delle materie prime minerarie e sostanze derivate.

I laboratori, inoltre, curano sia le istruttorie tecniche per il riconoscimento dell’idoneità all’impiego nelle attività estrattive di esplosivi e accessori detonanti, che le analisi riguardanti la classificazione mineraria di materiali solidi.

La DGISSEG si occupa anche di eseguire campagne per verificare la qualità del gas naturale prodotto e/o stoccato in Italia. I controlli, svolti dai funzionari della Divisione VII, consistono nel campionamento e nell’analisi del gas naturale prodotto presso le piattaforme offshore di produzione o presso le centrali di raccolta e trattamento prima dell’immissione nelle reti di distribuzione.


Questa pagina ti è stata utile?

NO