Comunicato Ministeriale 31 maggio 2006

Mercoledì, 31 Maggio 2006

Delimitazione delle zone marine «A», «B» e «F» in seguito alla correzione tecnica della linea di delimitazione della piattaforma continentale comune tra Italia e Croazia

IL DIRETTORE DELL'UFFICIO NAZIONALE MINERARIO PER GLI IDROCARBURI
E PER LA GEOTERMIA

A seguito della correzione tecnica della linea di delimitazione della piattaforma continentale comune italo-croata (già definita con Accordo dell'8/01/1968 tra il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo della ex Repubblica Socialista Federativa di Jugoslavia - D.P.R. 22/05/1969 n. 830), avvenuta con scambio di Note Verbali tra il Ministero degli Affari Esteri Italiano e l'Ambasciata della Repubblica di Croazia ed entrata in vigore il 2/08/2005, come già comunicato nel BUIG N. 9 del 30/09/2005 (Comunicato Ministeriale 30 settembre 2005);
CONSIDERATO:

  1. che le zone marine denominate "A" e "B", delimitate ad Est dalla linea di delimitazione della piattaforma continentale tra Italia e Slovenia e tra Italia e Croazia, sono state istituite con legge del 21/07/1967, n. 613 e all'art. 5 così definite:
    "Ai fini della prospezione di cui al precedente comma, il sottofondo marino viene diviso nelle seguenti zone:
    • Zona A: sottofondo marino adriatico adiacente al territorio della penisola a nord del 44° parallelo, eccezion fatta della zona delimitata al punto 1 della tabella A allegata alla legge 10 febbraio 1953, n. 136;
    • Zona B: sottofondo marino adriatico adiacente al territorio della penisola fra il 44° e il 42° parallelo e delle isole Tremiti e Pianosa;omissis";
  2. che la zona marina "F", istituita con Decreto Interministeriale del 13/06/1975 e successive modifiche, per la parte settentrionale ha la seguente definizione: "Dal punto 141 al punto 1 il limite della zona coincide con la linea di delimitazione della piattaforma continentale tra Italia e Jugoslavia quale risulta dall'accordo in data 8 gennaio 1968 tra il Governo della repubblica italiana e il Governo della Repubblica socialista federativa di Jugoslavia" e che il sopra citato punto 141, già di coordinate geografiche 16° 39',7 N e 42° 14',8 E, rappresentava l'intersezione tra l'isobat dei 200 m e la linea di delimitazione della piattaforma continentale tra l'Italia e la Jugoslavia;

COMUNICA:

  1. che le definizioni relative alla delimitazione delle zone marine "A" e "B" non necessitano di correzione;
  2. che, tenuto conto della correzione tecnica della linea italo-croata, la definizione del punto 141 della zona marina "F" diviene quella del punto di "intersezione tra l'isobata dei 200 m e la linea di delimitazione della piattaforma continentale tra Italia e Croazia";
  3. che, conseguentemente, l'UNMIG provvederà all'emanazione dei necessari decreti di rettifica dei titoli vigenti il cui bordo (o limite) esterno è influenzato dalla correzione tecnica di cui sopra.

Roma, 31 maggio 2006

Il Direttore dell'UNMIG: MARTINO


Questa pagina ti è stata utile?

NO