La valutazione del rischio e le relative ricadute progettuali ed operative

Giovedì, 26 Marzo 2015

Presentato a OMC 2015 il contributo del Politecnico di Torino relativo alla sicurezza delle attività oil&gas in offshore

Ravenna - 26/03/2015

Il 26 marzo 2015, in occasione dell’evento Offshore Mediterranean Conference - OMC 2015, presso lo Stand del Ministero dello sviluppo economico è stato presentato il contributo del Politecnico di Torino relativo alla sicurezza delle attività oil&gas in offshore.
L’intervento ha illustrato le modalità tecniche di risposta alla nuova norma (Direttiva 30/2013/UE), inerenti le problematiche di valutazione del rischio, criteri di tollerabilità, protocolli per la verifica delle analisi presentate dagli operatori, ricadute sugli aspetti tecnici progettuali, operativi e manutentivi, anche con riferimento all’esperienza maturata in ambito onshore per gli impianti di processo (Direttiva Seveso).
Sono intervenuti
  • Prof.ssa Francesca Verga, Politecnico di Torino:
    Introduzione agli accordi tra il Ministero dello sviluppo economico e il Politecnico di Torino
  • Prof. Andrea Carpignano, Dipartimento Energia del Politecnico di Torino:
    La valutazione del rischio e le relative ricadute progettuali ed operative per la sicurezza nell’oil&gas offshore nel quadro della Direttiva 30/2013/UE

Questa pagina ti è stata utile?

NO